Rapporter: Chainlink kan til slutt formørke Bitcoin

Chainlink lager bølger i krypto- og blockchain-industrien, og nå antyder en rapport fra Citi Group noe enda mer interessant. Ifølge rapporten som ble utgitt tidligere i uken, er Chainlink på vei til å avskaffe Bitcoin som det mest fremtredende blockchain-nettverket.

Rapporten fortsetter med å mene at Chainlink på mindre enn et tiår fra nå kan bli den mest favoriserte kryptovalutaen i stedet for Bitcoin på den internasjonale forretningsarenaen.

“Utviklere som bruker Chainlink-nettverket, betaler med protokollets opprinnelige token, LINK. Dermed kan et token som hjelper til med å lette veksten i kjedeøkosystemet også få en fremtredende rolle over Bitcoin i takt med at det blir stadig viktigere for driften av blockchain-infrastrukturen. „

Citi Group tenker på Bitcoin som det ledende kompasset for den fremtidige fullverdige utviklingen av kryptohandel. I dette tilfellet er Chainlink godt satt som den nærmeste mottakeren.

Anerkjent av WEF

For det første vant Chainlink anerkjennelsen av WEF (World Economic Forum) som en av de 100 beste teknologipionerene i år 2020. Det er et ganske stort løft som kommer fra et anerkjent organ respektert over hele verden.

Chainlink har brukt ressursene sine i utvikling og utvidelse av nettverket for å tiltrekke seg flere brukere. Fra ting ser ut, ser denne strategien ut til å fungere bra.

Bruken av LINK, Chainlinks opprinnelige krypto, i nettverket er til slutt en måte at mynten vil bli mer populær og etterspurt. Bruken av ETH på Ethereum-nettverket har hatt svært positive resultater på ETHs pris, og LINK kan få samme måte.

“Det er altså allerede mulig å se for seg en handels-koblet eller infrastruktur-koblet mynt som til slutt kan formørke Bitcoin. Flere slike muligheter kan dukke opp. Innovasjon i det kjedebaserte økosystemet fortsetter raskt, og dagens tilbud kan likevel vike for en ny oppfinnelse som gir mer oppmerksomhet og eiendeler enn Bitcoin.

Adopsjon av andre nettverk

I tillegg til å være populær blant sine entusiaster, får Chainlink også fordel i andre blockchain-nettverk som Polkadot og Tezos. Dette er allerede etablerte lokalsamfunn med en mer omfattende brukerbase. Med LINK som innfødt mynt er det ganske sikkert at prisen vil skaleres, og nettverket generelt vil være mer utbredt de neste årene.

Enda mer lovende er det faktum at institusjoner med store pengesekker kommer inn i kryptomarkedet, og et flott nettverk som Chainlink vil definitivt være et godt valg for dem.

Keine Kommentare

Hvorfor ser Mark Cuban frem til Ethereums brugssager

Hvorfor ser Mark Cuban frem til Ethereums brugssager

Iværksætter Mark Cuban er i ærefrygt for Ethereum-netværket og mener, at blockchain-teknologi kan være en spilskifter for forskellige brancher. I et nylig interview sagde cubanske, at det er „forenkling af smarte kontrakter“ på Ethereum, der får ham til at „blive begejstret.“ Han sagde:

Fordi nu, alle disse SaaS-virksomheder, alle disse forskellige virksomheder, kunne jeg se bare forstyrre f ** k ud af dem.

Han foreslog to scenarier, hvor Ethereums blockchain-teknologi kunne forhindre „bedrageri“ og beskytte forbrugerne. For eksempel i et regnskabssystem, hvor uddannede revisorer tjener kryptotokener; han tilføjede:

Og nu ser de [revisorer] på en hovedbogsindgang, og de Bitcoin Profit skal alle have konsensus om hovedbogsindgangen, og de kender ikke hinanden. Der ville ikke være nogen Enrons. Du har ikke det niveau af svig, som du har nu.

I et andet scenario forestillede Cuban sig anvendelsen af ​​blockchain i sundhedsvæsenet

I dette tilfælde vil „validatorer“, som alle uafhængigt verificerer transaktioner, gøre systemet fair for alle i modsætning til forsikringsselskaber, der kan nægte patienters krav.

Da iværksætteren alle roser for blockchain-teknologi, kommer det ikke som nogen overraskelse, at cubaner, der ejer Dallas Mavericks basketballhold, overvejer at bruge teknologien til sin sportslige satsning. Under interviewet afslørede han, at planerne om at bruge blockchain til „billetsalg“ var i samtalerne.

Da han kom til Bitcoin, mente cubaner, at aktivet er „bedre end guld“, og sagde:

Uanset om det er Bitcoin eller Ethereum eller endda måske nogle andre valg, når nogen ejer det, bliver de deres egen personlige bankmand.

Cubanske havde i interviewet erklæret, at hans meninger om kryptoaktiver har udviklet sig over tid. Han havde engang hævdet, at så længe folk accepterede Bitcoin ”som en digital version af guld”, kunne det investeres. På det tidspunkt var cubanske af den opfattelse, at BTC, ETH og tokens, der understøtter DeFi sjældent blev brugt som valuta.

Nu sagde cubanske, at den amerikanske regering er nødt til at omfavne krypto over guld, fordi det gule metal er „ubrugeligt.“

Keine Kommentare

La balena che ha venduto Bitcoin prima del crollo del 2020 ha incassato $ 156 milioni prima del calo del 20% di questa settimana

Un venditore seriale con molti BTC al proprio nome ha scelto di cedere una grossa fetta di Bitcoin poco prima del crollo di lunedì a $ 47,400.

Bitcoin ( BTC ) ha perso il 20% in un giorno in parte grazie alle azioni di una singola balena, suggerisce una nuova ricerca.

I dati della società di analisi on-chain Santiment il 23 febbraio hanno mostrato che BTC / USD è sceso a $ 47.400 dopo che si è verificata la seconda transazione più grande di Bitcoin Bank del 2021.

Ghost of Bitcoin svende i rendimenti passati

La transazione, 2.700 BTC per un valore di $ 156,6 milioni a $ 58.000 per token, ha portato a una vendita che ha accumulato pressione sul mercato, diventando la più grande candela di un’ora nella storia di Bitcoin.

„Come abbiamo notato ieri, c’è stato un picco di afflusso di borsa di 11 volte che ha avviato la correzione del prezzo di # Bitcoin dai suoi $ 58,3k #ATH“, ha scritto Santiment nei commenti di accompagnamento su Twitter.

„Ulteriori analisi dei dati hanno rivelato che un indirizzo era responsabile della seconda più grande transazione in $ BTC dell’anno, un’importazione di 2.700 token nel portafoglio prima di una rapida svendita.“

Importa grafico per indirizzo di svendita di balene sospette. Fonte: Santiment / Twitter
I risultati hanno fatto luce su ciò che stava accadendo esattamente quando la volatilità ha preso il sopravvento per Bitcoin, che è riuscito a recuperare fino a $ 54.000 prima di essere scambiato al di sotto di $ 50.000 ancora una volta al momento della scrittura.

Alcuni credono che il mercato sia stato sovraesteso, con gli oppositori in particolare che affermano che un processo simile a una bolla era in corso da tempo. Altri hanno sostenuto che si trattava semplicemente di „business as usual“ per il trading di criptovalute, ma come riportato da Cointelegraph , erano aumentate le preoccupazioni per gli afflussi insoliti negli scambi.

Santiment ha notato che lo stesso indirizzo era stato venduto anche immediatamente prima del crollo dei prezzi incrociati nel marzo 2020. All’epoca, Bitcoin ha perso quasi il 60% del suo valore e ha raggiunto $ 3.600.

„Questo stesso indirizzo ha anche importato 2.000 $ BTC lo scorso marzo, proprio quando è avvenuta la correzione del giovedì nero“, ha rivelato.

„In totale, ha effettuato 73 transazioni nel suo anno di esistenza, per un totale di 91.935 $ BTC importati, con tutti i token spostati entro pochi minuti dall’arrivo.“

Balene sotto i riflettori

I sospetti avevano a lungo attirato le balene, che avevano tratto profitto dalla vendita di piccoli portafogli durante i precedenti cali di prezzo durante la recente corsa al rialzo di Bitcoin. Come riportato da Cointelegraph , il numero di portafogli delle dimensioni di una balena era cresciuto, mentre i piccoli proprietari erano diminuiti.

“Il fianco a fianco più interessante ti dice come progredisce il profilo degli investitori in Bitcoin – le ‚balene‘ sono diminuite con l’aumento del prezzo nell’ultimo ciclo; il nuovo gruppo di balene continua a spuntare questa volta, mentre i gamberetti sono le mani deboli che hanno venduto troppo presto „, ha twittato la scorsa settimana il partner fondatore di Primitive Dovey Wan insieme a un grafico che confronta le corse dei tori del 2017 e del 2021.

„IL GRANDE TRASFERIMENTO DELLA RICCHEZZA“, ha aggiunto.

Keine Kommentare

Charles Cascarilla: PayPal Whisperer

La „pila normativa come servizio“ è noiosa da morire fino all’arrivo di PayPal. È allora che il potenziale radicale di essere il back-end di criptovaluta per i più grandi nomi della tecnologia inizia ad apparire un po‘ più sexy.

Questo articolo fa parte di CoinDesk’s Most Influential 2020 – una lista di persone di grande impatto nella crittografia scelta dai lettori e dallo staff. Il NFT dell’arte, di Olive Allen, è disponibile per un’asta al Nifty Gateway, con il 50% della vendita in beneficenza.

Così è stato quest’anno per Paxos – l’azienda fondata nel 2012 da Bitcoin OG Charles Cascarilla – quando PayPal ha confermato in ottobre ciò che CoinDesk ha segnalato per la prima volta a giugno: Che i 350 milioni di utenti del gigante fintech avrebbero presto avuto facile accesso ai mercati dei cripto-marketing.

La notizia ha pompato un po‘ di euforia in quella che era stata una tranquilla scalata del grafico dei prezzi bitcoin dai lontani 3.800 dollari del marzo 2020. Improvvisamente il bitcoin era di tendenza, i titoli di PayPal erano ovunque, il prezzo flirtava di nuovo con 20.000 dollari.

E dietro a tutto questo, in agguato silenzioso nella zuppa di alfabeto ben regolato del sistema finanziario statunitense, c’era Paxos e il suo servizio di brokeraggio crittografico di un mese. L’azienda aveva catturato un pesce enorme, battendo concorrenti come Coinbase e Bitstamp.

„Sarebbero stati coinvolti anche se Paxos non esistesse“, ha detto Cascarilla di PayPal in un’intervista all’inizio di questo mese. „Qui non ci lamenteremo troppo di quale sia il nostro ruolo“. Abbiamo presentato un prodotto unico che ha permesso a PayPal di entrare meglio di chiunque altro, ed è per questo che ci stanno usando“.

Quel prodotto si riduce a un sistema chiavi in mano con tutte le T incrociate e punteggiate da Is of U.S. crypto compliance.

Vedete, l’offerta di crittografia di PayPal è davvero „crypto lite“. Quando Joe PayPal User compra 50 dollari di BTC compra davvero un IOU che vive all’interno del giardino murato del suo conto PayPal. Joe non può prendere quel BTC di PayPal e inviarlo a un portafoglio esterno; il suo prezzo ruota all’interno di PayPal fino a quando non viene incassato in fiat. È così che va, per ora.

Nel back-end di ogni acquisto, tuttavia, c’è una rete di chiamate API che riconduce ad itBit, lo scambio di crittografia di livello istituzionale lanciato da Paxos molto tempo fa, quando bitcoin era a centinaia. PayPal Joe tiene la nota nel suo conto; Paxos tiene la crittografia sottostante.

Ci siamo posizionati in modo da rendere possibile questa prima fase di adozione del mainstream. E secondo i dati di CoinGecko, PayPal è stato certamente un bene per gli affari.

Prima dell’annuncio di PayPal del 21 ottobre, i volumi giornalieri erano costantemente nei bassi milioni. Una volta che PayPal ha aperto il rubinetto a tutti gli utenti statunitensi il 12 novembre, il numero è salito a 20 milioni di dollari – toccando addirittura gli 81,9 milioni di dollari in volume nelle 24 ore del 26 novembre, il giorno del Ringraziamento.

Paxos non ha voluto rivelare il suo accordo sulle entrate con PayPal, ma ha detto che accordi simili sono tipicamente una combinazione di tasse di piattaforma e tasse di transazione.

(Nota: oltre a PayPal, Revolut US e i trader istituzionali sono gli altri pezzi della torta del volume itBit).

„C’è questo passaggio dall’early-adopter al mainstream che sta accadendo. E ci deve essere una certa comprensione del fatto che avrà un aspetto diverso quando ci saranno miliardi di persone che lo useranno“, ha detto Cascarilla. „Solo che non sembrerà così adesso. Non è necessariamente una cosa negativa. Se rimane presto, allora non farai mai un grande cambiamento“.

Il Cascarilla è in una buona posizione per saperlo.

Radici „ironiche

Paxos è iniziata ufficiosamente nel 2010 come la più improbabile fattoria mineraria bitcoin di Manhattan.

„Eravamo in subaffitto da Dexia, che è, ironia della sorte, una banca francese fallita“, ha detto Cascarilla, sottolineando che l’accordo è arrivato con l’elettricità gratuita. „Il nostro indirizzo era tra la 57esima e Park. Quindi avevamo, ne sono certo, l’indirizzo più costoso su cui si potesse avere una server farm, e abbiamo esaurito la piastra del pavimento con server e ASIC e GPU“.

A un certo punto, all’inizio degli anni ’20, ha aggiunto, l’operazione comandava fino al 25% della capacità di rete di Bitcoin.

La Cascarilla, cresciuta a Cleveland, all’epoca aveva ancora un piede nel mondo della finanza tradizionale, avendo co-fondato un fondo speculativo nel 2005 dopo un periodo alla Goldman Sachs. È stato attratto da Bitcoin, come molti altri, facendo il soldato durante la crisi finanziaria del 2008.

„La tecnologia aveva un senso per noi, perché avevamo visto come l’impianto idraulico del sistema finanziario ci aveva deluso e aveva esacerbato la crisi“, ha detto.

Da qui la decisione di passare dall’estrazione del bitcoin alla costruzione di nuove tubature.

Cascarilla e il co-fondatore Rich Teo hanno fatto girare itBit nella più criptica Singapore nel 2013 e si sono assicurati una carta di società fiduciaria negli Stati Uniti per Paxos. Il crypto exchange è stato migrato di nuovo a New York e poi sequestrato su stablecoins – denaro gettonato – come la cosa di cui il mercato dei crypto aveva bisogno sulla scia dei problemi di collateralizzazione di Tether.

Lo stabilcoin Paxos Standard (PAX), regolato dal dollaro e regolamentato dagli Stati Uniti, è stato lanciato nel settembre 2018 e ha continuato ad essere un punto focale primario dell’azienda fino all’anno successivo. È stato allora che sono state lanciate le stablecoin a marchio bianco, prima con Huobi e poi con Binance. Tra le altre cose, Paxos si è trovata ad essere il fornitore di legittimità con sede a New York.

Divenne anche la prima e unica azienda di crittografia ad avere un conto completo con la Depository Trust & Clearing Corp. (DTCC), ottenendo persino l’approvazione della U.S. Securities and Exchange Commission per regolare le transazioni azionarie su una catena di blocco.

Tutto questo per dire che il primo bitcoiner e i suoi 130 collaboratori a New York, Singapore e Londra si sono tenuti impegnati a provare le cose.

Una di queste cose è appena atterrata su PayPal.

„Quello che siamo qui per fare è un livello infrastrutturale in modo che chiunque possa entrare a far parte di questo ecosistema“, ha detto Cascarilla, „perché pensano che sia una buona opportunità di business, o perché credono che questo sia il modo in cui il mondo andrà e vogliono far parte di un movimento“. Per noi non ha importanza“.

Che possa essere entrambe le cose – investimento tattico e imperativo ideologico, PayPal-friendly e auto-custodiale – è la „bellezza“ della Bitcoin stessa, ha detto Wences Casares, fondatore di Xapo e uno degli amici di lunga data di Cascarilla.

„È molto giusto che qualcuno come lui aiuti PayPal a portare questo a milioni di persone che necessariamente all’inizio devono farlo attraverso servizi di custodia“, ha detto Casares a CoinDesk in un’intervista. „Chad è abbastanza alto e abbastanza solo come qualcuno che può tenere una conversazione con uno sviluppatore Bitcoin Core o può girarsi e avere una conversazione con Jamie Dimon o Steven Mnuchin. È molto unico e siamo tutti in Bitcoin meglio per lui“.

Cosa c’è dopo

Se PayPal può farlo, cosa ferma Uber? Mela? Qual è l’azienda globale che ha bisogno di pagamenti semplificati?

Non hanno nemmeno bisogno di tenere in mano il contante gettonato; le stablecoin sono solo una chiamata API a distanza.

„Penso che ci sarà qualcosa come un livello di adozione 10x che può avvenire in crypto il prossimo anno“, ha detto Cascarilla. „Penso che si tratti di grandi, grandi aziende, in successione abbastanza rapida, che lanceranno l’accesso alla crittografia per i loro clienti“.

Potrebbe non essere all’altezza della buona fede di Bitcoin, ma la sua diffusione è sorprendentemente vicina.

„L’abbiamo fatto perché pensavamo di poter cambiare la base effettiva dei servizi finanziari, sia per quanto riguarda l’impianto idraulico che, in generale, il modo in cui le persone li consumano“, ha detto Cascarilla. „E penso che ora come industria siamo più vicini che mai a raggiungere questo obiettivo“.

Keine Kommentare

Ethereum finally exceeds $ 1,000; and now ?

ETH faces resistances located at $ 1,150, $ 1,250 and $ 1,440.

Weekly and daily data are bullish.

ETH / BTC pair broke a descending resistance line

Ethereum’s price has risen over 40% in recent weeks, and is now approaching its all-time highs.

While the long-term trend is likely still upward, a short-term decline is expected before The News Spy resumes its upward movement.

The price of ETH increased considerably during the week of December 27 to January 4, by almost 43%. ETH continued to rise during the day of December 4, reaching a high of $ 1,162.97. That said, the price was unable to hold at that level, creating a long upper wick before dropping back below $ 1,000.

This high of $ 1,162 also coincides with the 0.786 fibonacci retracement level, or $ 1,150. If ETH continues to rise, the next resistance would be at $ 1,250, ahead of its all-time high of $ 1,440.

Although they are showing levels of overbought, technical indicators remain bullish. This tells us that ETH will likely continue to rise, and may end up reaching a new all-time high.

Similar to the weekly chart, the day’s data indicators remain bullish. That said, the current daily candlestick is taking the shape of a shooting star, which is normally considered to be a bearish reversal candlestick.

Ethereum’s daily close will be extremely important in helping to determine if ETH has hit a cap.

The two-hour chart shows the first signs of weakness in the form of a lower momentum bar in the MACD, as well as a decline in the RSI from overbought territory. Additionally, ETH is following an ascending support line, which currently sits near $ 800.

Thus, if the ETH continued to decline, it would likely find support near $ 800

Cryptocurrency trader @TheEWguy presented a chart of ETH, saying the price is in an extended third wave and will likely continue to climb above $ 1,000.

The wave count suggests that ETH is still in the 5th sub-wave (in black below) of the third wave (in white) of a bullish impulse that started in March 2020.

Price has already passed the target at $ 1,026 for the top of Wave 3, and is currently in rapid decline.

Thus, ETH is expected to decline in the short term in order to complete Wave 4, before resuming its upward movement towards a new all-time high.

The ETH / BTC chart is bullish, knowing that it reveals a rally to the 0.027₿ area, followed by a move above a descending resistance line.

The next resistance zones are at 0.0335₿ (which has already rejected the price) and 0.04₿.

Technical indicators are bullish indicating that ETH should break above the $ 0.0335 area and continue to rise. That said, a decline serving to validate its crossing point could take place before this advance.

Charts of ETH / USD like ETH / BTC appear bullish, despite the possibility of short-term corrective movement.

ETH / USD is expected to eventually climb to a new all-time high.

Keine Kommentare

Bitcoin market dominance reaches annual high, XRP may be about to end

The volatility of Bitcoin combined with the current weakness of the Altcoins has resulted in a new annual high in market domination.

On December 23, the volatility of Bitcoin Machine continued, as after a downturn to $ 22,800, it went straight back to the resistance at $ 24,000.

BTC market domination reaches annual high

As can be seen from the data from Cointelegraph Markets , Coin360 and TradingView , the crypto market for Bitcoin is currently quite unstable, which is favored by the current panic of XRP investors.

At press time, Bitcoin is back at $ 23,700 after briefly topping the $ 24,000 mark. That fluctuation came in the same couple of hours, in which the market-leading cryptocurrency initially slipped to $ 22,800 before moving back up.

The market leader shows significant volatility, which, in connection with the problems of Ripple, has resulted in a new annual record for the market share of Bitcoin.

„In the past, BTC usually formed a blanket in December, which is followed by a strong first quarter for altcoins,“ as Cointelegraph Markets analyst Michaël van de Poppe sees the current dominance of Bitcoin as a sign that the remaining cryptocurrencies will soar soon.

XRP before the end?

For XRP, however, this could remain a pipe dream, because the American Securities and Exchange Commission has accused Ripple, the publisher of the large cryptocurrency, for the unauthorized sale of securities . Should XRP actually be classified as a security during the negotiations, this could have serious consequences for trading the cryptocurrency.

As Van de Poppe explains , Bitcoin’s record market domination is due to the overall weakness of Altcoins, as other top 10 cryptocurrencies have also recently posted losses. The leading Altcoin Ether ( ETH ), meanwhile, remains flat at $ 611.

The acquisitions by the large crypto asset management company Grayscale, on the other hand, did not provide a noticeable boost. On Tuesday, the crypto company bought BTC worth $ 285 million.

Keine Kommentare

JPMorgan: Fundos de pensão e seguradoras poderiam trazer $600B para a BTC

A notícia de que a Massachusetts Mutual Life Insurance Co. (MassMutual), que tem $235B em ativos sob gestão, fez um investimento de $100M em Bitcoin, mostra claramente que houve um aumento na demanda por criptos entre os investidores institucionais.

Como disse o estrategista do JPMorgan Nikolaos Panigirtzoglou, a demanda por investimento está crescendo entre escritórios familiares, companhias de seguros, fundos de pensão e outros investidores com grandes quantidades de ativos. É improvável que as duas últimas categorias assumam posições significativas, porém, mesmo um pequeno movimento de seu capital no mercado de moedas criptográficas será tangível, diz Panigirtzoglou:

„As compras de Bitcoin da MassMutual representam outro marco na adoção do Bitcoin pelos investidores institucionais„. Pode-se ver a demanda potencial que poderá surgir nos próximos anos à medida que outras companhias de seguro e fundos de pensão seguirem o exemplo da MassMutual“.

Segundo ele, um investimento de 1% dos ativos das companhias de seguros e fundos de pensão nos EUA, na Zona Euro, no Reino Unido e no Japão trará um adicional de US$ 600 bilhões para o mercado de Bitcoin.
Ao mesmo tempo, o especialista do JPMorgan admite que as dificuldades associadas aos níveis de risco e responsabilidade limitam a capacidade dos investidores tradicionais, incluindo seguradoras e gerentes de pensão, de investir no cripto de referência.

Keine Kommentare

ANALISTA: IL BITCOIN STA FORMANDO UNA GRAVE DIVERGENZA RIBASSISTA SUL SUO MACRO GRAFICO

Bitcoin ha lottato per tenere sopra i 19.000 dollari dopo il suo ultimo rifiuto intorno ai suoi massimi storici
La pressione di vendita a questo livello si è dimostrata piuttosto intensa e non è ancora chiaro quando i tori saranno in grado di superarla.

Affinché questa regione si rompa, gli acquirenti di Bitcoin dovranno prima mostrare qualche segno di forza maggiore, dato che attualmente stanno lottando per tenere il crypto sopra i 19.000 dollari.
Una continuazione del trading al di sotto di questo livello potrebbe funzionare a favore degli orsi e potenzialmente portare a gravi inconvenienti

Un trader osserva che BTC sta formando una potenziale grave divergenza ribassista sul suo grafico giornaliero
Bitcoin e l’intero mercato dei crittografi si stanno consolidando dopo il recente rifiuto di 19.800 dollari. Come previsto da molti analisti, la pressione di vendita ai massimi storici del mercato dei crittografi è piuttosto intensa.

Sembra essere degradante ogni volta che viene testato, dato che BTC ha fissato dei minimi più alti dopo ogni rifiuto. Questo è un segno positivo che può significare che si sta preparando un rally di breakout.

Ricariche e giri gratis disponibili ogni giorno, per ogni giocatore, in mBitcasino Crypto Autumn Bonanza! Gioca ora!
Questa forza può essere invertita, tuttavia, dato che la Cryptocasino sta cominciando a mostrare alcuni segni di debolezza a causa di una divergenza ribassista che si sta formando sul suo grafico giornaliero. Un analista guarda a questo come a un segno potenzialmente grave.

BITCOIN LOTTA PER RECUPERARE 19.000 DOLLARI ALL’INIZIO DELLA FASE DI CONSOLIDAMENTO

Negli ultimi giorni, la Bitcoin ha fatto diversi tentativi falliti di superare i 19.800 dollari. La pressione di vendita qui è intensa, e ogni tentativo ha portato ad affrontare massicci svenduti.

Detto questo, l’intensità di ogni selloff visto in seguito ai rifiuti a questo livello si è attenuata notevolmente ad ogni prova, il che è una testimonianza di una crescente debolezza tra gli orsi.

L’incapacità di Bitcoin di ottenere un punto d’appoggio forte e stabile al di sopra dei 19.000 dollari, tuttavia, può essere un triste segno per le sue prospettive.

BTC STA FORMANDO UNA GRAVE DIVERGENZA RIBASSISTA
Un trader ha recentemente osservato la formazione di una divergenza RSI ribassista sul grafico giornaliero della Bitcoin.

Questo modello potrebbe prevedere un imminente cambiamento di tendenza a favore degli orsi e potrebbe essere rafforzato da un’elevata chiusura temporale al di sotto dei 19.000 dollari.

„BTC possibile formazione di divergenza RSI ribassista sul grafico giornaliero“, ha detto mentre puntava al grafico sottostante.

Immagine per gentile concessione di Jonny Moe. Fonte: BTCUSD su TradingView.
I prossimi giorni dovrebbero far luce sulle prospettive a breve termine di Bitcoin, dato che qualsiasi continuazione del trading al di sotto dei 19.000 dollari potrebbe portare a vedere una grave debolezza nei giorni e nelle settimane a venire.

Keine Kommentare

Ajay Banga: „Bitcoin Can’t Help Those Excluded from Banking Systems

MasterCard CEO Ajay Banga has said that Bitcoin will not help people who are excluded from the banking system. That is, the unbanked, because their volatility is terrifying.

Certainly, the executive expressed his position on cryptomoney, during the Global Fortune 2020 conference. That took place virtually on October 26 and 27.

It should be noted that according to the most recent Global Findex report from the World Bank, up to 1.7 billion people around the world lack access to formal financial services.

They are therefore known as the „unbanked“. As a result, these people are excluded from traditional banking systems.

In this regard, Ajay Banga said:

„Crypto currencies, in general, will not help the insertion of people not included in the banking system. Specifically, in the payment systems and banks“.

Bitcoin slides as the harsh truth of the banking system is revealed

Ajay Banga and financial inclusion

Basically, Ajay Banga’s opinion is that assets like Bitcoin will not generate a significant boost to financial inclusion.

According to the CEO, the high volatility is detrimental to the cryptosystems. He also pointed out that the value of Bitcoin fluctuates in large amounts. He emphasized that this year alone, a BTC changed its dollar value from less than $5,000 in March to almost $13,500 recently.

„I don’t believe in volatility or, indeed, the absence of transparency about who is involved with that currency. So that’s why we believe in central banks‘ digital currencies.

For his part, the CEO of MasterCard explains that in order to achieve financial inclusion, digital currencies that behave like conventional money are needed. A feature that he believes Bitcoin doesn’t fulfill due to its high volatility.

In a way, Banga stated that Bitcoin (BTC) does not meet the requirements for the unbanked. He used an example about Coca Cola bottles to illustrate their price volatility:

„Can you imagine someone who is financially excluded from trading. So that he is included through a currency that could cost the equivalent of two bottles of Coca Cola today and 21 tomorrow?“

He also added: „That’s not a way to include them. That’s a way to make them afraid of the financial system.

Bitcoin passes the $14,000, is it time to buy?

MasterCard’s Mission

In fact, five years ago, the CEO of MasterCard embarked on a mission. And so, to help half a billion people around the world gain access to the financial system and banking services.

This year, the plan has been updated to one billion. In fact, taking into account the African and Asian continents.

According to Banga, people without bank accounts suffer from lack of access to credit. And they pay much higher fees for financial transactions through lenders.
Ajay Banga’s views on crypto currencies

For Mastercard’s CEO, crypt coins „do not deserve to be considered as a means of exchange“.

In 2017, Banga said, he would only support the use of crypto-currencies created by governments.

By contrast, in 2019, MasterCard showed a more open stance toward the Stablecoins. By being one of the founding members of the Libra project on Facebook. But months later it abandoned the plan. Citing a lack of transparency among the main reasons for his departure.

Today, Ajay Banga supports the idea held by many banking sector executives and central bank authorities around the world. According to which digital currencies are the way forward, in the framework of the payment digitalization process.

According to a press release from MasterCard, the company agrees with what central banks developing digital currency projects are saying:

„CBDCs are designed to have a value equivalent to a nation’s paper currency. And they are subject to the same government-backed guarantees.

Interestingly, despite Ajay Banga’s comments about Bitcoin, since last July MasterCard has been facilitating reloads and purchases with crypto-currencies in Europe. Through Wirex services.

To conclude, in September MasterCard created a test mechanism. To help central banks develop digital currencies.

I say goodbye with this phrase from Ajay Banga: „Fiduciary currencies, if they were to become digital, would be useful in cross-border trade flows“.

Keine Kommentare

Bitcoin wird vor dem nächsten Aufwärtstrend wahrscheinlich sinken

Bitcoin wird vor dem nächsten Aufwärtstrend wahrscheinlich unter 11.000 $ sinken: Analyst

Bitcoin befand sich in den letzten Tagen und Wochen in einer längeren Konsolidierungsphase, in der Käufer und Verkäufer nicht in der Lage waren, die Kontrolle über den kurzfristigen Trend zu übernehmen.

Dies hat wenig dazu beigetragen, Anlegern einen Einblick zu geben, wohin er sich als nächstes entwickeln könnte, und seine enge Korrelation mit dem US-Aktienmarkt laut Bitcoin Loophole macht es wahrscheinlich, dass es ihm weiterhin an einem Trend mangelt, bis entweder die Wahlen beendet sind oder eine zweite Stimulusrunde durchlaufen wird.

Dies könnte für Altmünzen unglaublich pessimistisch sein, da sie in den letzten Tagen langsam nach unten rutschen, während die Anleger dazu übergehen, ein gewisses Risiko vom Tisch zu nehmen, während die Aussichten des gesamten Marktes etwas unsicher bleiben.

Ein Analyst stellt jetzt fest, dass er erwartet, dass Bitcoin in naher Zukunft einen Rückzug erleben wird, der das Unternehmen unter $11.000 bringt.

Obwohl dieser Rückgang offenkundig bärisch wäre, glaubt er, dass dies die letzte anständige Kaufgelegenheit sein wird, der ein erheblicher Aufschwung folgen wird.

Bitcoin kämpft darum, die Konsolidierungsphase zu durchbrechen, da der Verkaufsdruck anhält

Zum Zeitpunkt des Verfassens dieses Artikels notiert Bitcoin bei seinem derzeitigen Preis von 11.340 US-Dollar geringfügig höher. Das ist ungefähr dort, wo es in den letzten Tagen und Wochen gehandelt wurde, wobei Käufer und Verkäufer weitgehend in eine Sackgasse geraten sind.

Die Aufwärtsbewegung bis zu diesen Höchstständen erfolgte letzte Woche bei Bitcoin Loophole kurz nach der Nachricht über die Entscheidung von Square, BTC im Wert von 50 Millionen Dollar zu kaufen, um es in ihren Anlagenbüchern zu halten.

Diese Nachricht war zweifellos bullish und markierte einen weiteren Schritt vorwärts auf dem Weg, Bitcoin zu einer Reserveanlage zu machen.

Dennoch reichte es nicht aus, BTC über den Widerstand hinaus zu drängen, dem es in der mittleren bis oberen 11.000-Dollar-Region ausgesetzt ist.

Analyst: BTC wird sich wahrscheinlich auf 10.700 $ zubewegen, bevor der Aufwärtstrend fortgesetzt wird

Damit Bitcoin seinen Aufwärtstrend weiter ausdehnen und sich höher erholen kann, weist ein Analyst darauf hin, dass die Krypto-Währung unbedingt in Richtung 10.700 US-Dollar zurückgeführt werden muss, bevor weitere Fortschritte erzielt werden können.

„Wir werden das MO endlich anzapfen. Aber gehen Sie nicht netto leer aus, sonst stehen Sie für immer mit leeren Händen da“, sagte er, während er auf das unten abgebildete Diagramm zeigte.

Bitcoin

Bild mit freundlicher Genehmigung des byzantinischen Generals. Quelle: Byzantinischer General: BTCUSD über TradingView.

Wohin sich der gesamte Markt als nächstes entwickeln wird, hängt weitgehend von Bitcoin ab und davon, ob es in den kommenden Tagen, Wochen und Monaten gegen einen anhaltenden Abschwung gewappnet ist oder nicht.

Keine Kommentare